• Web Social Agency

Influencer, quanto contano davvero? Uno studio lo svela

In tre anni gli influencer hanno quasi dimezzato il tasso di engagement. Ma le strategie di marketing non sono a rischio…

La parola influencer, specialmente su Instagram, genera nell’utente sentimenti contrastanti, ma il tutto di per sé è già motivo di interesse per le aziende e i social media marketing. Va bene tutto, purché se ne parli. Sul social più in voga del momento a chi non è capitato di imbattersi scrollando la propria bacheca su un post sponsorizzato? Un recente studio, però, ha dimostrato come il tasso di coinvolgimento si sia quasi dimezzato negli ultimi tre anni.


I numeri dello studio


L’azienda InfluencerDB ha impiegato del tempo ad elaborare dati che fotografano la situazione attuale. Nel 2019, il tasso di coinvolgimento per i post sponsorizzati è sceso a 2,4% partendo dal 4% di tre anni prima. Insomma: il tasto “like” non è più messo a dura prova dai pollicioni degli utenti. Perché tutto questo? Perché magari passano avanti senza curarsi più di tanto delle spiagge dorate di Varadero mentre la mattina alle 8.30 sono in ritardo al lavoro. Sono proprio gli influencer di viaggi ad aver registrato un crollo maggiore, passando dall’8% del 2018 al 4% dei primi mesi del 2019.


Meglio i micro e nano influencer

L’indicazione che i social media marketing e gli influencer marketing devono però trarre è un’altra: l’engagement migliore ce l’hanno i micro e nano influencer. Sì, avete capito bene: i micro e nano influencer. Lo studio dimostra come il coinvolgimento sia inversamente proporzionale al numero dei propri follower. Chi ne vanta un seguito di almeno 10.000 si attesta su engagement medio di 3,6%, mentre nel range compreso tra 5.000 e 10.000 sale a 6,3%. L’engagement più alto a sorpresa arriva da chi ha un seguito tra 1.000 e 5.000 follower: l’8,8%!


Influencer marketing, nulla è perduto


Se l’engagement degli influencer, specie su Instragram, è in calo, non per forza bisogna fasciarsi la testa. Come in ogni ambito del progresso, anche in quello social nulla scompare veramente. Al massimo trova nuove forme potersi esprimere. I social media marketing e gli influencer marketing a breve potranno cimentarsi su TikTok, una piattaforma di condivisione video già esplosa in Cina e che negli Usa sta prendendo man mano piede…

39 visualizzazioni