top of page

Perché è importante fare email marketing nel 2023? Ecco i motivi

Diventa sempre più importante nel mondo della comunicazione implementare le relazioni tra i brand e le proprie audience. Vi spieghiamo i vantaggi competitivi che può garantire una strategia di email marketing ben definita.

Il primo è sicuramente che l'email marketing è facilmente misurabile in termini di ROI; il secondo, strettamente collegato a quest'ultimo, assicura risultati più performanti in termine di conversione degli utenti rispetto agli altri canali di web marketing. Anche perché i consumatori amano ricevere newsletter dai brand che più amano in quanto da una parte percepiscono un senso di esclusività e di immediatezza nella comunicazione one to one, dall'altra, desiderano avere aggiornamenti in tempo reale su offerte speciali di prodotti e servizi.



Differenza tra DEM e Newsletter

In questo campo è fondamentale distinguere tra i differenti utilizzi che un'azienda può fare dello strumento email: ovvero tra comunicazioni rivolte direttamente ai clienti e quelle di tipo prettamente professionali. Le prime rientrano nelle Dem (Direct Email Marketing) e sono tutte quelle mail inviate a fini pubblicitari. Le seconde sono le newsletter che identificano tutti quei messaggi di posta elettronica inviata agli iscritti al servizio di un sito web.


La fidelizzazione dell'audience

L'elemento che rende importante l'email marketing è quello di riuscire a realizzare una relazione consolidata e costante nel tempo con la propria mailing list. In altre parole, bisogna puntare tutto sulla personalizzazione. Questo avviene quando si mettono a frutto tutte le conoscenze acquisite dal database dei clienti per inviare comunicazione precise, customizzate in base agli interessi degli utenti stessi. In questo caso, l'email marketing si trasforma in uno strumento potente di lead nurturing.


Segmentazione Data Base Utenti

Sia che si tratti del lancio di un nuovo prodotto o di campagne mirate a generare traffico al sito aziendale o vendite nell'e-commerce, l'email marketing deve mirare all'educazione del proprio database di contatti offrendo comunicazioni sempre aggiornate in grado di creare conversazioni originali e rilevanti tra brand e consumatori. In questa ottica, segmentazione del database e targeting sono due fattori imprescindibili per creare un'esperienza di lettura unica e coinvolgente. Maggiore è la segmentazione (attraverso il criterio demografico, definizione della customer journey e delle buyer personas), maggiore sarà il tasso di conversione e l'engagement.

Vuoi realizzare una strategia di vendita vincente per il tuo business? Non improvvisare! Rivolgiti a dei professionisti del settore. Scegli una consulenza con gli esperti di WSA


KPI Da Monitorare

Ecco le metriche da monitorare costantemente:

  • CTR (Click - Through -Rate): la percentuale dei destinatari che clicca su uno o più link contenuti in una data email ed è utile per definire il grado di engagement della newsletter e dei suoi contenuti;

  • Conversion Rate: la percentuale di destinatari che clicca su un link contenuto in una newsletter completando una specifica azione (compilazione form, sottoscrizione abbonamento, acquisto);

  • Bounce Rate: la percentuale delle email inviate complessivamente ma che non sono state consegnate con successo.

  • List Growth Rate: la percentuale di crescita della lista di utenti destinatari di una newsletter;

  • Rec (Tasso di Recapito): la capacità di un messaggio email di essere recapitato nella casella Inbox senza essere bloccato dai sistemi antispam.

  • Tasso di Unsubscribe: la percentuale di utenti che decide di cancellarsi dalla lista dei destinatari di una newsletter.



Hai bisogno di una consulenza mirata per integrare la strategia di email marketing per il tuo brand? Chiedilo ai nostri professionisti!

_

Gennaro Scofano

Social Media Manager WSA





wsa-consulting-campaign.jpg
bottom of page