• Web Social Agency

Brand, di cosa si tratta? Occhio ai falsi sinonimi...


Il brand abbraccia tutto ciò che riguarda un'azienda e il conseguimento di un obiettivo. Ma non va confuso con logo, marchio e impresa.


La definizione di brand spesso è fumosa e confonde l’idea a chi in effetti vorrebbe capire l’argomento reale della discussione. Scivolare in fraintendimenti con le parole logo, marchio o impresa è semplice. I quattro sostantivi, evidenziamo subito, non sono sinonimi tra loro e le traduzioni letterarie dall’inglese generano solo caos. Riassumendo quanto poi espliciteremo a seguire, citiamo Kevin Clancy. Rispondendo a precisa domanda disse: «Il brand è ciò che sta nella testa del consumatore».


Il significato di brand


Il brand, pertanto, abbraccia tutto ciò che rappresenta un’azienda e tutte le attività di essa finalizzate al conseguimento di un obiettivo. Evitando di spulciare su wikipedia definizioni didascaliche, l’idea migliore di brand che si possa fornire è racchiudendo tutto in tre semplici concetti:


1) È un termine o una breve frase che caratterizza il prodotto agli occhi del proprio target di clienti. Lo fa percepire loro come unico e diverso dagli altri.


2) È la sensazione di eccellenza fornita riguardo alle prestazioni. In un confronto, insomma, l’obiettivo è insinuare la convinzione di un livello superiore già a monte.


3) È anche l’insieme di messaggi di marketing che raggiungono il cliente e lo convincono.


Perché va ottimizzato


I vantaggi di ottimizzarlo, promuoverlo, accrescerlo e rinforzarlo sono svariati. Nell’operare si parta da una base: un brand forte, facilita l’acquisto. Questo perché nel bombardamento mediatico a cui si è sottoposti, saper distinguere e riconoscere qualcosa è un punto a favore. Quando non si sa cosa acquistare, ci si orienta nella maggior parte dei casi verso ciò che si conosce. O di cui si è sentito parlare bene in giro. in questo modo si fa il prezzo e lo si mantiene costante, non partecipando a guerre al ribasso o a scontistiche selvagge. 


Lavorare di ingegno


A tal proposito non va tralasciata la brand identity aziendale o la brand awanreness. Di pari passo, si consiglia di fare personal branding. Di cosa stiamo parlando? Con la brand identity aziendale forniamo ogni indicazione affinché la nostra azienda sia immediatamente riconoscibile e, in seguito, con attività che abbiano come obiettivo la brand awareness, la facciamo conoscere al pubblico e la rendiamo un punto di riferimento per determinati aspetti. Il personal branding, infine, abbraccia tutte queste attività rivolte però ad un singolo individuo.

0 visualizzazioni