• Web Social Agency

Archetypal branding e comunicazione di valore


Alla base della costruzione di un brand vi è sempre una profonda analisi del suo target di riferimento. Generalmente questo target viene segmentato e definito sulla base di caratteristiche anagrafiche e geografiche e in casi più strutturati in base ad insight di acquisto, quindi in base ai comportamenti che spingono a ricercare un determinato prodotto o servizio e che ne definiscono così le buyer personas.

Ma in un’era che vede la pubblicità affollare ogni canale è davvero possibile basarsi solo su questi parametri? Quanti sono i parametri (età, sesso, area geografica, necessità di acquisto) che ci accomunano senza renderci uguali? Tanti forse troppi.


ARCHETYPAL BRANDING E BRAND VALUE


Come possiamo allora dare valore al nostro brand, distinguendoci dalla moltitudine di prodotti/servizi affini? La risposta ci viene fornita in questo caso dalla psicologia Junghiana e dai 12 stereotipi identificati appunto dallo psicologo svizzero.





I VANTAGGI DELL'ARCHETYPAL BRANDING


Questo approccio archetipico, basato su modelli di personalità, aspirazioni, valori e attitudini, ci permette così di avere un quadro completo e più profondo del nostro utente.

Le conoscenze psicografiche, unitamente a quelle più comuni sopracitate, ci permettono così di costruire e dare vita ad una narrazione della marca ben più focalizzata e per questo più capace di dialogare con il suo utente tipo, che sarà così capace di riconoscersi nel brand.


I principali vantaggi offertoci sono facilmente comprensibili:

· brand attraction;

· contatto one to one;

· condivisione di valori;

· connessione e differenziazione.


La pubblicità diventa così sempre meno interruttiva e sempre più vicina alla sua audience, come suggeritoci già da tempo dall’inbound marketing e dalle strategie conseguenti di storytelling e content marketing. Il presente ci obbliga a dare valore ai nostri contenuti e al nostro brand, così da trasferirlo ai nostri utenti.

193 visualizzazioni